Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 982

Cassa Integrazione Acam per 800 dipendenti

  • Pubblicato in Cronaca

L'ACAM, società spezzina che gestisce i servizi di acqua, gas e rifiuti è da anni in preda a un grave dissesto finanziario ma sembra che quest'anno la situazione vedrà finalmente il suo epilogo.
L'amministratore delegato di Acam ha chiesto una deroga di 60 giorni al tribunale che deve esprimersi sull'applicabilità del ricorso alla legge fallimentare che consentirebbe la ristrutturazione del debito con le banche, principali creditrici del gruppo Acam. Segnale, questo, che la trattativa con le banche sta andando per le lunghe e che l'accordo si profila ancora lontano soprattutto con due istituti di credito, Bnl e Banca popolare di Vicenza, le principali creditrici, che fanno resistenza al piano proposto dall'azienda.
È proprio la mancata intesa con i creditori che ha impedito il ricorso ai contratti di solidarietà previsti per i lavoratori. Intanto i negoziati proseguono e uno dei punti principali su cui vertono è l'abbattimento dei costi della società, risultato raggiungibile o fatturando di più o tagliando le spese, decisione che investe inesorabilmente il futuro degli oltre mille lavoratori.
Da lunedì 18 febbraio infatti partirà la cassa integrazione in deroga a rotazione a quattro ore settimanali per circa 800 dipendenti del gruppo Acam per un periodo di almeno sei mesi. Sono esclusi dalla cassa integrazione i dipendenti di Gas, Clienti e Centrogas, società che verranno alienate a privati.
Nel frattempo tutto è rinviato alla seconda metà di aprile, momento in cui si conosceranno in definitiva le sorti di ACAM: fallimento o rilancio.

Video

Clear

10°C

LA SPEZIA

Clear

Humidity: 86%

Wind: 11.27 km/h

  • Partly Cloudy
    19 Nov 2017 15°C 7°C
  • Partly Cloudy
    20 Nov 2017 13°C 6°C
Banner 468 x 60 px